Rilasciato IsoBuster 3.4 Beta!

27 giugno 2014

Siamo lieti di poter annunciare nuovamente questo importante aggiornamento. Un sano mix tra funzionalità e migliorie, sia per utenti home, sia per i professionisti che necessitano un po' più di potenza sotto il cofano. Questa versione è stata testata e risulta sicura e stabile: siete incoraggiati ad effettuare l'aggiornamento fino al rilascio della versione finale. Un vostro feedback sarebbe molto apprezzato!

Elenco di tutte le novità:

Modifiche:

  • IsoBuster adesso consente l'accesso anche alle unità logiche (C:, D:, ecc.) e non soltanto a quelle fisiche (vedere le opzioni). Questo consente di accedere ai volumi di Windows a livello più alto, ovvero i driver possono tradurre i dati prima che IsoBuster li raccolga. Ciò torna particolarmente utile qualora si voglia accedere a volumi crittografati, quali ad esempio i volumi montati da TrueCrypt
  • Finestra di dialogo per utenti esperti con licenza [Professional] che consente di testare i file immagine gestiti
    • Una volta che un file IBP è caricato, fare clic on il pulsante destro del mouse nell'elenco delle unità e scegliere "Cambia o prova le proprietà del file immagine gestito (per utenti esperti)"
    • Conta il numero di errori in un intervallo specifico
    • Cambia lo stato di un'area
    • Completa il file immagine in un intervallo
  • Parametri della riga di comando /CI: /RANGE: /FROMTO: e /EP:NPC per completare un file immagine gestito, che sia o meno all'interno di un intervallo
  • Possibilità di creare un set di file IBP/IBQ vuoti (nessuna lettura eseguita) via /ET:E per consentire agli investigatori di completare le regioni via /CI: e /RANGE: o /FROMTO:
  • Consente ai file immagine gestiti di essere completati alla fine con dati "fittizi" se il drive di origine è "*" (/D:*)
  • Implementata la possibilità di invertire la lettura (durante l'estrazione) usando un dato intervallo
  • Possibilità di invertire la lettura tramite i parametri della riga di comando: /RR:[Intervallo]
  • Rileva se è presente il file system Linux EXT(2-4) e mostra un'icona (l'esplorazione di EXT non è implementata, ma un investigatore adesso sa che è presente)
  • Rileva se è presente il file system Unix UFS(1-2) e mostra un'icona (l'esplorazione di UFS non è implementata, ma un investigatore adesso sa che è presente)
  • Rileva se è presente il file system Linux Reiser(1-4) e mostra un'icona (l'esplorazione di Reiser non è implementata, ma un investigatore adesso sa che è presente)
  • Rileva se è presente il file system Unix XFS(1-4) e mostra un'icona (l'esplorazione di XFS non è implementata, ma un investigatore adesso sa che è presente)
  • Possibilità di caricare una libreria addizionale LibEWF.dll oltre a quella già presente e incorporata (versione libewf-20130416). La libreria libewf.dll deve essere memorizzata nella cartella /plugins/
  • IsoBuster adesso prova sempre a caricare la versione dinamica (presuppone che sia la versione più recente) prima di utilizzare quella incorporata (versione libewf-20130416). La versione incorporata potrebbe essere rimossa in futuro, per ridurre le dimensioni dell'eseguibile di IsoBuster: vedremo
  • Nuova opzione che identifica quanto sia precisa la scansione della superficie e se ci deve essere un'interruzione dopo un errore

Miglioramenti:

  • Migliorata la denominazione dell'unità se l'interrogazione delle unità non riesce
  • Migliorata l'identificazione di HD verso unità USB/Flash ecc.
  • Migliorato il feedback all'utente durante la pulitura NTFS, così che l'utente abbia un'idea dello stato di avanzamento del processo
  • Creazione del file sparse durante l'estrazione del file sparse quando nessun filtro è in uso per quel file
  • Possibilità di trascinare i file nell'albero a struttura di IsoBuster per aprire i file immagine quando IsoBuster è eseguito in modalità elevata
  • Apertura di una finestra di avviso durante l'estrazione dei file da un file system ISO9660 quando sono presenti altri file system migliori
  • Supporto per il formato *.image
  • Mostra gli attributi per tracce, sessioni e partizioni nella struttura ad albero (al posto di N/D)
  • Ora i dischi fissi con capacità superiore a 2 TB vengono visti come 2 TB al posto di essere visualizzati con una capacità inferiore, così che lo spazio può essere completamente indirizzato ed esplorato
  • Riscritto il salto automatico ed il meccanismo di conteggio dei tentativi durante l'estrazione di un file immagine gestito
  • Consente <%FN> nel nome del file qualora un file immagine venga estratto tramite i parametri della riga di comando
  • Rimossa la dipendenza dalla libreria cc3250.dll per i vecchi sistemi operativi Windows 2000 con supporto multilingua
  • Ora è possibile scegliere sempre la cartella di destinazione. In precedenza, questo dipendeva dalle installazioni precedenti
  • Mostra il tipo di oggetto, cfr. Windows, nell'albero a struttura (ad esempio, "file JPG") e consente di ordinare questa nuova colonna (la colonna può essere nascosta per impostazione predefinita. Per mostrarla, fare clic con il pulsante destro del mouse sulle colonne dell'elenco)
  • Aggiunte ulteriori opzioni per il riordino che vengono eseguite una volta completata l'esplorazione del file system/cartella
  • Vari altri miglioramenti alla GUI

Correzioni:

  • Corretto un errore di eccezione che si verificava quando la scansione automatica delle cartelle veniva interrotta chiudendo il programma
  • Corretto un problema che poteva impedire il salvataggio dell'ultima parte di un video quando questo veniva filtrato con l'opzione "Estrai ma filtra solo i frame MPG"

Scaricate questa versione qui.

Ditelo alle persone su Facebook, condividete su Facebook o tramite Twitter, lasciate commenti nei forum e così via. Attività di questo tipo sono veramente apprezzate. Per iniziare, se siete iscritti su Facebook, fate clic sul pulsante "Consiglia".

Peter Van Hove,
Fondatore e CEO

Certified for Windows XP Certified for Windows VISTA Certified for Windows 7 Certified for Windows 8 Certified for Windows 10
Aggiungete questa pagina ai Preferiti e condividetela in rete: