Rilasciato IsoBuster 4.2 Beta!

8 giugno 2018

Sono lieto di annunciare il rilascio di IsoBuster 4.2 Beta.

Come sempre, la lista di migliorie apportate e nuove funzionalità introdotte è piuttosto lunga. Lascerò che sia l'elenco a parlare. Di seguito potete leggere l'intero elenco.

Modifiche / novità:

  • È stata riscritta la finestra di dialogo delle opzioni con un look più fresco e intuitivo. Adesso, quando si seleziona una lingua o si cambia font le modifiche vengono apportate immediatamente
  • Aggiunto supporto a BDXL, M-Disc, UHD, Triple Layer (TL) e (Quadruple Layer) QL BD(RE)
  • Aggiunta la possibilità di avviare IsoBuster in modalità 'idle', senza che venga selezionata automaticamente alcuna unità (questa impostazione non è predefinita, ma può essere impostata nelle opzioni)
  • La funzione Cerca (per impostazione predefinita) ricerca l'intera regione di un oggetto e non solo il file system più rilevante. Ad esempio, quando viene selezionata una sessione, la ricerca viene effettuata in tutte le tracce e file system e non solo nel file system più rilevante nella traccia più rilevante. Nelle opzioni è comunque possibile attivare la precedentt modalità di ricerca
  • Applicato un workaround per aggirare un problema (che si verifica con driver USB bridge buggati) che causa il trasferimento di un numero inferiore di byte durante la lettura in modalità raw in alcuni sistemi
  • Aggiunta la possibilità di specificare dove terminano gli intervalli IBQ, per influenzare il riempimento dei gap [licenza Professional]
  • Implementati altri tipi di file immagine Rimage (*.rmg)
  • Aggiunta la possibilità di mostrare porzioni di testo per alcuni tipi di file immagine selezionando un'opzione extra presente nel menu principale (ad esempio per: *.cue, *.rmg, *.ewf, *.ccd)
  • Riscrittura della funzionalità di creazione dei file di report/export. Adesso la creazione è 10 volte più veloce
  • Riscrittura dell'analisi del file CUE per meglio gestire i file immagine multipli e migliorarne le funzionalità

Miglioramenti:

  • Nella finestra di modifica, viene usato sempre l'encoding corretto per i file XML, RTF e TXT (TXT adesso è il formato predefinito e utilizza UTF8)
  • Nella finestra di modifica, durante il salvataggio dei file, è possibile impostare qualsiasi estensione, se appropriata
  • Migliorato il motore della funzionalità di ricerca che adesso consente risultati più accurati e maggiore velocità di esecuzione
  • Migliorata la risoluzione dei percorsi copiati sulla barra di navigazione, in modo da mostrare gli oggetti corretti
  • Non mostra il messaggio "Elaborazione del file system" durante il montaggio di un Audio CD
  • Durante la clonazione di un'unità o di partizioni, il titolo visualizzato nella finestra di dialogo di estrazione viene mostrato con un layout migliore
  • Migliorata l'identificazione dei file immagine/dischi Atari DOS
  • Migliorata la visualizzazione di 'Tipo' e 'Autore' Mac quando sono utilizzati caratteri non validi (non stampabili)
  • Consentita la lettura nel primo pregap su un CD (indirizzi da -150 a -1), ad esempio con il visualizzatore di settori
  • Implementato un approccio più generico per usare e memorizzare i "file associati" ISO9660 / Joliet. Il file associato è utilizzato come risorsa fork sui dischi Mac, ma può anche esistere indipendentemente per altre implementazioni. Adesso viene trattato come uno stream ed estratto come tale
  • Aggiunti i tag {%ASCII} e {%ANSI} alla funzionalità di esportazione dei file (tipo di codifica)
  • Aggiunti i tag {%SUID} e {%PSUID} come identificativi univoci degli oggetti alla funzionalità di esportazione dei file
  • Aggiunti i tag <%TSNSHT> e <%TSNSHRESET> per misurare il tempo di determinati processi alla funzionalità di esportazione dei file
  • Aggiunti i tag {%DFXML}, {%ISO8601}, <%TIMEDATETZ> e <%SYSTIMEDATETZ> per supportare la formattazione di data e ora ISO 8601 (richiesta per le esportazioni DFXML)
  • Aggiunge sempre gli apici singoli e doppi nelle esportazioni in formato XML, ma è possibile disattivare questo comportamento usando i comandi {%ASQ} e/o {%ADQ}
  • Aggiunge sempre i caratteri '<' e '>' nelle esportazioni in formato XML, ma è possibile disattivare questo comportamento usando i comandi {%A>} e/o {%A<}
  • Aggiunge il tag {%ONLYUNREADABLE} solo per registrare gli oggetti non leggibili durante l'esportazione dei file
  • Modificata la logica di esportazione per cui viene esplorata prima l'ampiezza della profondità. Questo comportamento può essere modificato con {%DEPTHFIRST} o {%FLAT}
  • Per impostazione predefinita, vengono esportate anche le cartelle nei report / elenchi di file
  • Modificata l'esportazione in XML, per avvantaggiarsi dei nuovi comandi e tag
  • Modificata l'esportazione in DFXML, per avvantaggiarsi dei nuovi comandi e tag
  • Sostituzione degli apici singoli con apici doppi nel layout XML predefinito. Questo evita problemi durante l'analisi dei file XML contenenti nomi di file con apici singoli e apostrofi
  • Mostra il testo nel controllo a discesa quando non vengono trovate unità e la ricerca delle unità è stata disabilitata nelle opzioni. Questo aiuta a capire meglio quello che sta succedendo
  • Migliorata la visualizzazione dell'applicazione all'avvio e quando determinate periferiche sono lente a rispondere (mostra il testo "Ricerca delle periferiche" nella casella a discesa)
  • Aggiunti Catalogue e ISRC nel file CUE (se presente / per traccia)
  • Mostra, nelle proprietà, ISRC per traccia e Catalogue per CD, anche quando non è presente alcun CD-Text
  • Aggiunge (e ritorna) più CD-Text a/da file CUE
  • Se il file ISO è più piccolo di quanto descritto nel file CUE, l'ultima traccia prende una dimensione minima (2 secondi = 150 blocchi) in modo da mostrare la traccia con errori
  • Se il file immagine ISO / BIN è più piccolo rispetto a quanto descritto nel file CUE, viene aggiornata la bitmap del settore in modo che la mappa dei blocchi rifletta il cambiamento (ad esempio, tramite le proprietà)
  • Viene visualizzata una X rossa a fianco dell'icona di una sessione quando una delle tracce contiene settori non leggibili
  • Migliorata la velocità e l'efficienza dell'analisi NTFS evitando di andare in profondità automaticamente nelle cartelle. L'informazione richiesta viene acquisita in maniera differente, finché non viene richiesta l'esplorazione della cartella (via display, estrazione, ricerca...)
  • Migliorata in maniera sensibile la velocità di apertura dei file *.ibdat e *.ibadr, tenendo traccia degli intervalli non validi
  • La lettura dei file immagine IBP/IBQ è da 5 a 15 volte più veloce in presenza di settori con errori
  • La ricerca di file e cartelle è fino a 26 volte più veloce in un file immagine IBP/IBQ che presenta numerosi errori
  • Gli intervalli oltre l'intervallo leggibile di una bitmap (quando un file immagine IBP/IBQ non è stato completamente letto) visualizzano un blocco grigio nella mappa dei blocchi
  • Migliorata la descrizione nella mappa dei blocchi quando l'intervallo degli indirizzi è contiguo
  • Deseleziona l'ultimo quadrato nella mappa dei blocchi quando ci si sposta all'esterno dei quadrati (ma si rimane all'interno del controllo)
  • Effettua uno zoom-in quando si fa doppio clic su un quadrato all'interno della mappa dei blocchi nelle proprietà [licenza Professional]
  • Visualizza un settore quando si fa doppio clic su un singolo settore nella mappa dei blocchi (ad esempio, quando si visualizzano le proprietà di un oggetto) [licenza Professional]
  • Doppio clic del pulsante destro o centrale effettua uno zoom-out
  • Aggiunti i comandi /cfpr /fs e /el alla riga dei comandi
  • Migliorata la velocità di lettura dell'audio nei file immagine composti da 2352 byte per blocco
  • Mostra le proprietà rilevanti dell'estensione NTFS. Ad esempio, mostra le estensioni dei file compressi in colore blu
  • Le icone mostrate negli elenchi riflettono lo stato di un oggetto (compresso o crittografato)
  • Le parti Sparse di un file o di una cartella vengono mostrate in colore blu
  • Dopo una clonazione, elimina le informazioni relative al contenuto dell'unità di destinazione, poiché tale contenuto è stato modificato
  • Supporto per la notazione esadecimale "h" (ad esempio, FFFFh o aah) oltre al già supportato "0x.." nei campi di input degli indirizzi e della lunghezza
  • Adesso mostra le proprietà dei dischi CD/DVD/BD vuoti
  • Aggiunti numerosi miglioramenti, modifiche e riscritture del codice/motore, poiché questo è un progetto vivo e con un numero crescente di nuove funzionalità
  • Apportare diverse altre modifiche alla GUI non presenti in questo elenco

Correzioni:

  • La guida in linea non sempre mostrava la pagina corretta
  • Corretto un problema relativo all'ordinamento che si manifestava durante l'esplorazione della cartella principale su file system ISO9660 e derivati
  • L'audio viene correttamente rilevato nel pregap della prima traccia all'interno di un file immagine
  • <%SYSTIMELAPSEDSEC> nei report/ elenchi di file veniva calcolato in maniera non corretta (con un fattore 100)
  • Il file MD5 viene nuovamente creato automaticamente dopo la creazione di un file immagine se questa è l'impostazione scelta nelle opzioni
  • Non crea i file MD5 o CUE dopo una clonazione se questa è l'impostazione scelta nelle opzioni
  • Corretto un problema introdotto in IB 4.1 per i file NTFS altamente frammentati. La dimensione completa del file non veniva presa in considerazione per i file con più di 22.799 estensioni. Adesso funziona anche con file che presentano più di 1.507.519 estensioni
  • Corretto un problema che cambiava l'altezza della barra dei comandi nella finestra di edit ad ogni apertura della finestra
  • Corretto un raro problema che troncava di pochi byte la dimensione di un file durante l'estrazione di blocchi audio utilizzando la funzionalità Da-A e quindi effettuando il wrapping dei dati in un header WAVE RIFF
  • Corretta la creazione di un file immagine e la gestione di dischi audio quando la traccia 1 non inizia all'indirizzo 0

Ditelo alle persone su Facebook, condividete su Facebook o tramite Twitter, lasciate commenti nei forum e così via. Attività di questo tipo sono veramente apprezzate. Per iniziare, se siete iscritti su Facebook, fate clic sul pulsante "Consiglia".

Peter Van Hove,
Fondatore e CEO

IsoBuster 4.2 Screenshot

Fare clic sull'immagine per ingrandirla

Certified for Windows XP Certified for Windows VISTA Certified for Windows 7 Certified for Windows 8 Certified for Windows 10
Aggiungete questa pagina ai Preferiti e condividetela in rete: