Creare e completare un File Immagine


Dalla versione di IsoBuster 1.9 è possibile creare e completare i cosidetti File Immagine gestibili.
Questi file consistono in un file IBP e uno o più file IBQ.
Si dovrebbe sempre mantenere i loro nomi identici (a parte l'estensione) e conservarli nella stessa cartella.
In altre parole, non rinominare il file IBP in x.IBP e il file IBQ in y.IBQ, altrimenti non saranno più reciprocamente collegati e IsoBuster non sarà più in grado di usarli.

Un File Immagine gestibile (cioè la combinazione dei file menzionati sopra) offre un modo per fermare l'estrazione e riprenderla più tardi.
E se ci sono errori, questi vengono segnati e i relativi blocchi possono essere riletti, per colmare i buchi, in un secondo tempo.

Il maggior vantaggio che questa tecnica offre è che si può creare un File Immagine di un disco ottico usando un lettore, ma successivamente si può inserire il disco in un altro lettore e cercare di completare l'immagine da quest'altra unità.
Spesso un lettore legge dei dati dove un altro non riesce, e vice versa: così è possibile completare l'immagine di un disco usando diverse unità per trarre il meglio da ciascuna. Continuando a leggere saranno illustrati possibili problemi.
Un vantaggio addizionale è che ora l'immagine è sul disco fisso ed è possibile lavorarci ad una velocità centinaia di volte maggiore che partendo dal disco stesso, specialmente in caso di errori: tutte le funzionalità che normalmente si usano sul supporto ottico possono essere usate sul File Immagine, con una velocità di gran lunga maggiore.

Creazione

La creazione di un File Immagine gestibile si ottiene con un clic destro del mouse sull'icona di CD/DVD o di Unità in alto sul pannello di sinistra (Vista ad albero o 'TreeView') ed appare come la creazione di un normale file immagine.
Dopo la creazione, sia parziale che completa, bisogna caricare il file, come si sarebbe fatto con una qualunque immagine..
Se questa funzione di creazione chiede di fare prima una ricerca per cartelle e file mancanti e si risponde affermativamente, il File Immagine sarà caricato alla fine della creazione e prima che la ricerca inizi.

Completamento

Per completare un File Immagine gestibile, caricarlo (se non già fatto prima) e poi fare un clic destro del mouse sull'icona di CD/DVD o di Unità in alto sul pannello di sinistra (Vista ad albero o 'TreeView'): compariranno tutte le opzioni per completare il File Immagine.
IsoBuster chiederà di inserire il disco nel lettore, di selezionare l'unità e di continuare il processo.

Se ci sono buchi a causa di letture fallite, è possibile scegliere di ritentarle, di completare solo l'immagine alla fine o entrambe le scelte.

Test per controllare se un disco è identico (rilevante per supporti ottici)

Dopo che si è iniziata la sequenza per completare un File Immagine e che si è scelto il lettore, IsoBuster controlla che il disco inserito nell'unità corrisponda al disco cui si riferisce il File Immagine.
Questo è un compito estremamente difficile per i supporti ottici, poiché esistono molteplici formati di CD e DVD e non tutti i lettori riportano la stessa disposizione, per un disco, ogni volta.
I supporti ottici hanno infiniti forme dipendenti dalle caratteristiche dei lettori e tanti sono i formati per uno stesso disco.
IsoBuster cerca di determinare se il disco nel lettore è lo stesso disco cui si riferisce il File Immagine, e per riuscirci deve prendere per buone, alcune volte, molti informazioni.

Perciò è estremamente importante che si usi il disco corretto per completare una immagine, visto che è possibile terminare un File Immagine anche con un disco del tutto diverso, purché abbia abbastanza punti in comune. 
Conseguentemente, è possibile mischiare due dischi in un solo File Immagine: se avete due copie identiche, in effetti si possono usare due dischi guasti per completare una immagine corretta.
Occorre solo un po' di buon senso, ma le possibilità ingegneristiche che ne derivano sono immense.

Se si comprendono le complessità in gioco è facile capire che, a volte, il contenuto di alcuni dischi è troppo diverso per completare un File Immagine. 
Ad esempio, se l'unità usata per iniziare a costruire il File Immagine vede due tracce ma il lettore in uso ora per completare il File Immagine ne vede solo una, IsoBuster fallisce il test e mostra un messaggio in cui si dice che i dischi sono troppo differenti. 
Si può incontrare questo problema solo quando si usano lettori diversi: in genere una unità rileva lo stesso layout, a meno che non abbia difficoltà a montare il disco. Se è questo il caso, provare a rimontare il disco aprendo e poi chiudendo il cassetto del lettore.

Soluzioni per essere sicuri di completare sempre un File Immagine gestibile con hardware diversi (rilevante per supporti ottici)

Operare con hardware dotato di capacità simili.
Un lettore è generalmente più limitato di un masterizzatore.
Se si inizia a creare un File Immagine con un lettore, il formato del disco può essere molto diverso da quello che vede un masterizzatore, ed il processo di completamento non può mai essere iniziato.
Stesso principio per le unità -R o +R o -RAM.
Un masterizzatore per DVD+RW è assolutamente in grado di leggere molto del contenuto di un disco DVD-RW ma può vedere in modo diverso tracce e sessioni rispetto ad un masterizzatore DVD-RW, solo perché l'unità DVD-RW è più specializzata su questo formato e quindi rileva un contenuto più complesso o troppo differente rispetto a quanto memorizzato nel file.

Testare rapidamente se un disco può essere completato su hardware diverso (rilevante per supporti ottici)

Se si incontra il problema spiegato sopra, si può fare un rapido test.
Iniziare la creazione di un File Immagine ma abortire il processo immediatamente, appena iniziato.
Poi provare diverse unità per completare l'immagine: si potrà sapere immediatamente quali unità sono in grado di continuare e per quali IsoBuster dice che non c'è compabilità di disco.
In base a questa prova si può decidere di ripartire, ma questa volta per andare fino in fondo.

Gestire il numero dei tentativi di lettura

Durante la creazione di un File Immagine IsoBuster riduce o aumenta il numero dei tentativi di lettura per ottenere il miglior risultato. Naturalmente parte dai valori indicati (o dai valori di default).
Durante il completamento di un File Immagine gestibile ed in particolare quando si completano i buchi, i tentativi sono meno frequentemente ridotti ed il processo è molto più persistente. Anche in questo caso si usano valori indicati.
Comunque, ricordare che questi valori sono per unità. Quando è caricato un File Immagine gestibile e si vuole ridurre il numero di tentativi di lettura per l'unità corrente, prima selezionare il drive, andare nelle opzioni ed indicare il numero di tentativi per quell'unità. Non impostare il numero di tentativi per l'immagine stessa, perché non cambierebbe nulla per l'unità che sta attualmente leggendo.

Meno dati (file) nel File Immagine che nel disco

La creazione di un File Immagine gestibile, dal suo inizio alla fine, può essere interrotta prima che sia del tutto completata.
Così è perfettamente possibile avere già molti dati nel file, che tuttavia è privo della fine.
Come risultato è possibile che alcuni file non siano presenti o non siano mostrati correttamente, dato che alcuni file system si basano sugli ultimi blocchi di una traccia o sessione, e solo quando questi sono letti ed inclusi nell'immagine tutto va a posto.
Un esempio può essere una traccia o sessione aperta letta da un CD-R creato con un software di tipo drag&drop. L'ultimo blocco contiene la cosiddetta VAT, che è determinante per il file system: solo quando il File Immagine è terminato tutto è ok.